fbpx

Contattaci

Per qualsiasi informazione o approfondimento puoi contattarci:
telefono +39 0523 384279
fax +39 0523 313063
email info@lacentralecomunica.it
oppure tramite la nostra pagina CONTATTI

read more

ricerca

L’IMPORTANZA DEL COACHING


inserito il
7 gennaio 2020
scritto da
La Centrale

Nei miei articoli, dedicati allo storytelling e al potere delle storie nella comunicazione, ho sempre sostenuto che il successo che otteniamo nel lavoro e nella vita, è la diretta conseguenza della storia che, ognuno di noi, porta in scena, più o meno consapevolmente ogni giorno.

Quando riusciamo a capire chi siamo e cosa ci rende unici e straordinari, ci è più facile decidere dove vogliamo veramente andare e che strada percorrere per arrivarci. La nostra storia avrà allora una forte personalità e diventerà straordinaria e indimenticabile.

 

Capita però, molto spesso, che arriviamo ad aprire la nostra azienda per un’intuizione.
La vision iniziale magari non è chiarissima, ma ci troviamo nel posto giusto al momento giusto. Ci sentiamo innovatori, centrati, motivati, pronti a spaccare il mondo. È così che ci conquistiamo la nostra fetta di mercato. Poi, strada facendo, un incrocio dopo l’altro, quella stella polare che già era poco luminosa, inizia a diventare invisibile e tutto diventa meno chiaro e più difficile.

Compreso il comunicare e vendere il nostro prodotto. La storia diventa sbiadita.

Il coaching ci può essere di grande aiuto.

 

 

 

Cos’è il Coaching?

Per molto tempo siamo stati abituati ad associare il termine al mondo sportivo, negli anni il coaching è entrato sempre più in ambito privato e aziendale.

Coaching, in sintesi, è stimolare e guidare una persona a riscoprire la parte migliore di sé perché, facendo leva sulle sue risorse, spesso poco conosciute e utilizzate, possa acquisire maggiore autostima, consapevolezza e determinazione per costruire il futuro che desidera.

 

Chi è il Coach?

Il Coach, in sostanza, è una sorta di facilitatore o traghettatore verso un obiettivo che sia, prima di tutto, in linea con i valori aziendali, che in genere rispecchiano i valori dell’imprenditore.
Il coach non decide mai la destinazione, stimola il cliente a trovarla. Lo aiuta a definire al meglio la strategia di viaggio, a far leva sulle risorse a disposizione, a reperire quelle mancanti e a rispettare la tabella di marcia per arrivarci nel migliore dei modi.

 

Life Coach o Business Coach?

Molti mi chiedono perché coach life e business e se non sarebbe meglio fare una cosa o l’altra.

Tanti anni passati ad occuparmi di marketing e comunicazione, mi hanno permesso di capire che il confine tra la vita privata e quella imprenditoriale di una persona è quasi sempre inesistente. Spesso si sovrappongono condizionandosi a vicenda.
Nelle aziende, specialmente di piccole e medie dimensioni, il titolare con le sue ambizioni, i suoi sogni, i suoi obiettivi, le sue decisioni e anche le sue emozioni e le sue paure, è l’azienda stessa.

È intuibile quindi come certe zone critiche o mai esplorate a fondo, possano andare a condizionare la sua vita imprenditoriale e il destino stesso della sua azienda.

 

Prima l’essere umano

Possono cambiare quindi gli obiettivi e gli strumenti di lavoro ma il compito principale di un coach, che si ritrova a operare con un imprenditore, è lavorare sulla parte emotiva e motivazionale prima ancora che su quella razionale. Per aiutarlo ad affrontare le sfide importanti nella miglior condizione possibile e permettergli di ottenere la gratificazione, il successo e la felicità che desidera. Il marketing e la comunicazione creativa, saranno una diretta conseguenza di questa prima fase che reputo indispensabile.

 

Mi sento grato

Sono grato di aver incontrato il coaching sul mio percorso, circa dieci anni fa, perché mi permette di essere un valore aggiunto nella vita degli imprenditori, e delle persone in generale, nell’ottenere quello che desiderano. Per questo, il mio, è percorso di formazione che continua.
A volte penso che se, parecchio tempo fa, avessi incontrato sul mio percorso qualcuno che mi avesse aiutato a fare quello che oggi faccio io, avrei messo a fuoco molto prima il tipo di persona che volevo veramente essere. La mia vita, professionale e privata, sarebbe così stata sicuramente meno dispersiva.

 

 

Gabriele Trabucchi
Life&Business Coach – Storyteller

 

 

Vuoi lavorare con un coach che sappia occuparsi anche della comunicazione della tua azienda?

Contattami.

Scopriremo insieme come posso aiutarti a creare e raccontare la tua storia, 
perché possa essere coinvolgente, in grado di farsi ricordare e di farti ottenere il successo e la gratificazione che desideri

 

Ti piacerebbe ricevere in regalo l’estratto del mio libro Viaggio a Youcando ?

È un viaggio alla ricerca della nostra felicità, qualsiasi sia il significato che, ognuno di noi, attribuisce a questo termine, gestendo le nostre emozioni, seguendo i nostri talenti, le nostre passioni, la nostra creatività, la nostra energia.

Lasciami la tua mail.

 

 Leggi anche i miei articoli precedenti su Coaching e Storytelling:

• Storytelling: l’arte di comunicare raccontando storie

• Serve davvero fare Storytelling?

• Perché le storie ci appassionano?

• Le storie sono ovunque

• Che storia stai raccontando?

• Che storia vorresti raccontare?

• A chi racconterai la tua storia?

• Comunicare nel Mitico Oceano della Rete

 

 

ARTICOLI RECENTI