Contattaci

Per qualsiasi informazione o approfondimento puoi contattarci:
telefono +39 0523 384279
fax +39 0523 313063
email info@lacentralecomunica.it
oppure tramite la nostra pagina CONTATTI

read more

ricerca

GUARDI FUORI E LA FILA NON C’E’?


inserito il
8 febbraio 2014
scritto da
La Centrale
archiviato in
News

Ti sarà capitato di avere un’idea brillante per la testa. Quell’idea che, da qualsiasi parti la guardi, sei convinto che debba per forza funzionare. Quella della quale più ci pensi e più ti innamori e più ti innamori, più sei convinto che la fuori tutti faranno la fila, azzuffandosi, per accaparrarsi il tuo prodotto o servizio. Sai di avere tra le mani un potenziale poker d’assi.

Ormai hai capito che solo attraverso la comunicazione puoi fare conoscere la tua idea al mondo e puoi fare in modo che se la ricordi anche dopo un’ora che l’ha conosciuta.

Sai anche di persone che, grazie alla rete, hanno cambiato in modo significativo le sorti della loro attività e la loro vita.
Hai deciso allora che è giunto finalmente il momento di parlare al mondo del tuo progetto fantastico e pensi da che parte cominciare.

Chiami magari qualcuno che pensi possa aiutarti e, con un pò di eccitazione, ti butti a capofitto, nel grande mare della rete, sperando siano le onde a trasportarti verso l’isola del tesoro, visto che nessuno ti ha fatto imparare a nuotare ma solo come stare a galla.
Dopo un pò inizi a guardare fuori ma la fila che ti aspettavi e ti era stata in qualche modo promessa scopri, con delusione, che non c’è.

Eppure ti avevano garantito che ci sarebbe stata. Arriverà sicuramente domani, bisogna pur avere un briciolo di pazienza. Dopo però una settimana…2 mesi…1 anno…la fila ancora non si vede. Allora quei dubbi, che avevano iniziato a tormentarti, diventano certezza: qualcosa non va.

Probabilmente avrai anche pensato che la fuori non capiscono, che non apprezzano, che non sono pronti e magari non ti sei posto le uniche domande che avresti potuto porti.

A chi stai comunicando?

Chi è davvero il potenziale cliente a cui ti stai rivolgendo? Perché dovrebbe ascoltarti? Conosci bene i suoi bisogni e le sue aspettative?

Crei il progetto, crei l’offerta, inizi a comunicarla con un briciolo di eccitazione, poi guardi fuori dalla tua porta e, delusione, la fila non c’è.

• Quale bisogno specifico soddisfa il mio prodotto o servizio?

• A quali persone?

• Sto comunicando proprio a loro e ai loro bisogni?

• Come e cosa sto comunicando?

E invece…

Succede invece che parliamo spesso rivolti a noi stessi, ai nostri bisogni e tendiamo a comunicare al mondo una cosa che alla massa non interessa se non in modo marginale.

Forse interesserebbe a diverse persone, se non fosse che canada goose down shelburne https://www.canadagoose-online-shop.co.uk canada goose authentic hologram, la loro soglia di attenzione sia ridotta ormai sotto la soglia del “minimo sindacale“. E così, bombardati da un numero incredibile di messaggi nell’arco della giornata, finiscono con l’accantonare, più o meno volontariamente, e perdere per sempre, un messaggio che, in quel momento, non è legato al loro bisogno prioritario.

I nostri messaggi finiscono spesso nel vuoto

Per poter catturare l’attenzione delle persone ed essere ascoltati, dobbiamo parlare ai loro bisogni specifici. Molto spesso invece, e i casi sono molto di più di quanto si pensi, lanciamo il nostro SOS nel vuoto sperando  che da qualche parte qualcuno lo raccolga.

Cerchiamo di comunicare con tutti e finiamo con parlare a nessuno in particolare. Così il nostro  messaggio finisce tristemente dimenticato, tra una telefonata, un’altra mail e una riunione con i collaboratori.

O forse no…

Forse il nostro messaggio arriva alla persona sbagliata

Forse qualcuno non capta il nostro messaggio perché usa mezzi di comunicazione diversi o canali sensoriali diversi

Qualcuno tuttavia sente o legge il nostro messaggio e potrebbe essere interessato ma è semplicemente troppo distratto in quel momento e/o non è colpito in modo particolare. 

Potrebbe essere interessato

Al nostro secondo o terzo messaggio potrebbe rendersi conto che facciamo al caso suo. Ma chi è questo qualcuno?  Cosa fa? Quali sono esattamente i suoi bisogni? Cosa vorrebbe leggere o sentirsi dire per essere maggiormente colpito? Quali sensazioni vorrebbe provare?

Sarebbe fondamentale conoscerlo, sapere un po’ più di lui, conoscere la sua mappa mentale, andare a parlare davvero ai suoi bisogni.

 Comunicazione low coast

Ci dimentichiamo dell’importanza di comunicare in modo efficace e ci infiliamo in sterili iniziative low cost dove cerchiamo di comunicare a tutti allo stesso modo, con l’obiettivo primario di contenere i costi .

Scelta rispettabilissima, non fosse per il fatto che spesso esce una comunicazione nella quale  i testi sono insipidi, le immagini non colpiscono, la forma grafica è poco accattivante e, peggio, della quale perdiamo le tracce da subito.

 

Una buona comunicazione

Perché è importante una buona agenzia di comunicazione e marketing ? Un piano di comunicazione è qualcosa di affascinante e complesso. Dove tanti fattori e sfumature devono combaciare perfettamente come in un grande puzzle. Dietro il tuo progetto e il tuo messaggio, c’è tutta la tua storia, ci sono i tuoi valori, le tue passioni, il tuo talento, i tuoi sogni, le tue aspettative, il tuo futuro. Tutte cose troppo importanti per non essere trattate con la giusta attenzione.

Tutto questo una buona agenzia di comunicazione e marketing lo sa, il valore aggiunto è solo un fatto di passione e sensibilità.

Perché proprio noi?

Abbiamo 4 doti che ci rappresentano maggiormente e che da anni cerchiamo di affinare sempre di più. Sono : Curiosità Creatività, Passione, Sensibilità. Perché forse non siamo i migliori sul mercato in assoluto ma amiamo fare sempre meglio il nostro lavoro pensando esclusivamente alle tue aspettative e al tuo successo

Pensi possa bastare per contattarci e fare insieme un’analisi della tua comunicazione?

 

POST RECENTI