fbpx

Contattaci

Per qualsiasi informazione o approfondimento puoi contattarci:
telefono +39 0523 384279
fax +39 0523 313063
email info@lacentralecomunica.it
oppure tramite la nostra pagina CONTATTI

read more

ricerca

LE STORIE SONO OVUNQUE


inserito il
20 maggio 2019
scritto da
La Centrale

Di storie è ricco il mondo della comunicazione e non è detto che siano sempre del tutto vere. Spesso, anzi, si tratta di simulazione, rappresentazione. Quello che le fa essere credibili e di successo è il fatto che si basino su archetipi che possiamo riconoscere come autentici. Quando è così, hanno il potere di coinvolgerci emotivamente anche quando sono in buona parte immaginate. Sono ovunque.

 

Alcuni Esempi ?

Il Mulino Bianco è forse un vero mulino? Banderas e Pasotti, sono davvero mugnai? Ovviamente no e lo sappiamo bene.
Barilla però racconta questa storia da decenni facendocela vivere come vera fino a farla diventare tale al punto che, negli anni, in tanti si sono messi alla ricerca di quel luogo. È una storia che sa di casa, di tradizione, dove il mugnaio è anche un bonario fornaio indaffarato tutto il giorno, nel suo mondo magico, a sperimentare e sfornare cose buone. Proprio come facevano, magari, la nostra nonna o nostra madre quando eravamo piccoli.

 

E gli Artigiani della Qualità non ci stanno forse raccontando una storia? È quella di simpatici e assillanti artigiani italiani che desiderano talmente tanto mettere comode quante più persone possibile, da fare sconti su sconti per riuscirci.

Pazienza se la pubblicità è nata per far dimenticare che i divani potevano essere fatti da lavoratori stranieri, ormai gli Artigiani della Qualità sono diventati un brand. Un soggetto vero, conosciuto, amico, che partecipa alle inaugurazioni e oggi potrebbe addirittura sostituirsi al marchio Poltrone e Sofà, anche se ultimamente è stato sostituito da Autentica Qualità.

 

Il discorso di Steve Jobs ai neolaureati dell’Università di Stadford del 2005 è stato forse l’esempio più straordinario di storytelling d’impresa individuale: la sua. E vogliamo parlare del discorso alla luna di Papa Giovanni XXIII° o “I have a dream”  di Martin Luther King anche se in questi casi esuliamo dal discorso aziendale? Tutte storie fantastiche che hanno avuto il potere di imprimersi nella nostra mente.

 

Costruire un habitat conosciuto

In un mondo della comunicazione urlante nel quale molti barano pur di farsi ascoltare, fare storytelling è comunicare in modo diverso. È costruire un habitat nel quale più persone del nostro pubblico di riferimento possano identificarsi e sentirsi a casa o nel loro luogo del cuore.

 

È un gioco impegnativo, appassionante e coinvolgente per noi che queste storie aiutiamo a scriverle. In tempi recenti un cliente, qualche mese dopo aver scritto una storia per descrivere la sua attività, mi ha confessato di essersi sentito talmente riconosciuto, rileggendola, da commuoversi. Da lì abbiamo iniziato ad esplorare sempre più a fondo quella storia, che si sta sviluppando tuttora, e a raccontarla in ogni modo.

 

 

Gabriele Trabucchi
Creative Coach & Storyteller

 

Ti piacerebbe ricevere in regalo l’ebook del mio libro
Viaggio a Youcando, il Covo del Possibile ?

È un viaggio alla ricerca della nostra felicità, qualsiasi sia il significato che, ognuno di noi, attribuisce a questo termine,
seguendo i nostri talenti, le nostre passioni, la nostra creatività, la nostra energia.

 

Lasciami la tua mail.

 

Se inoltre trovi interessanti i miei articoli e hai piacere riceverli ogni volta che li pubblico,
lasciami un messaggio e sarà mia premura inviarteli.

 

Lasciami la tua mail.

 

 

 

 Leggi anche gli altri miei articoli sullo Storytelling:

• Storytelling: l’arte di comunicare raccontando storie

• Serve davvero fare Storytelling?

• Perché le storie ci appassionano?

• Che storia stai raccontando?

• Che storia vorresti raccontare?

 

 

 

ARTICOLI RECENTI